Proposte del Museo Archeologico del Finale 

e della sezione Finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri 

per l’Incontro Internazionale di Speleologia - FinalMente Speleo 2017

 
Scarica il programma del museo

 

Affascina grandi e piccini il racconto sull’uomo, dalla Preistoria al Medioevo,

narrato attraverso gli oggetti esposti nel Museo Archeologico del Finale, collocato nei suggestivi spazi del trecentesco

Complesso monumentale di Santa Caterina in Finalborgo.

Nelle sue sale sono custoditi reperti provenienti dal Finalese,

un territorio unico in Liguria per le sue peculiari valenze naturalistiche, ambientali, storiche ed archeologiche.

Reperti originali, fedeli riproduzioni con le quali il pubblico può interagire, toccandole ed usandole,

ambientazioni in scala reale e grandi disegni ricostruttivi, oltre a postazioni multimediali touch-screen con immagini,

filmati e giochi, rendono il percorso espositivo  particolarmente piacevole. 

Il Museo racconta il lungo percorso culturale e tecnologico e le numerose testimonianze archeologiche presenti nel territorio di Finale Ligure

lasciate da tre differenti specie umane.

Dalle più antiche tracce dell’Homo heidelbergensis, a partire da 350mila anni fa, a quelle dell’Uomo di Neandertal, da 130mila fa,

arrivando fino alla nostra specie, Homo sapiens, durante gli ultimi 38mila anni.

Soprattutto nel corso della Preistoria le numerose caverne del Finalese furono ampiamente utilizzate dall’Uomo

e rappresentano oggi un valore del patrimonio culturale, rendendo questo territorio una delle aree europee

più importanti per i numerosi ed eccezionali ritrovamenti

archeologici che conservano. 

Il Museo Archeologico del Finale offre laboratori didattici e attività rivolte alle famiglie

per scoprire anche attraverso il gioco, curiosità e modi di vita del passato.

Le visite guidate e il sistema di audioguide multilingue permettono ai visitatori

di immergersi nelle diverse realtà preistoriche e storiche indagate dagli archeologi. 

Una serie di percorsi guidati sul territorio - denominati Archeotrekking e realizzati in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia,

Belle Arti e Paesaggio della Liguria, consentono una conoscenza diretta dei siti archeologici,

monumentali e dei contesti paesaggistici nei quali si svilupparono le vicende storico-archeologiche del Finale.

 

 

Per l’Incontro Internazionale di Speleologia - Finalmente Speleo 2017

il Museo Archeologico del Finale e il suo ente gestore,

la Sezione Finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri

Offrono a tutti gli iscritti muniti di pass di riconoscimento l’ingresso ridotto a 3,00 € (anziché 5,00 €) utilizzabile dall’1 al 5 novembre

in orario di apertura (dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.00)

ed una serie di attività didattiche per bambini ed adulti,

oltre alla possibilità di visitare uno dei siti archeologici in grotta più importanti del Finalese e del Mediterraneo occidentale:

Giovedì 2 novembre, ore 9.30, visita guidata al Museo Archeologico del Finale.

Attività per bambini e adulti. Prenotazione obbligatoria

(tel. 019.690020 – didattica@museoarcheofinale.it), costo 5,00 € a partecipante. 

Giovedì 2 novembre, ore 10.30, “Il mestiere dell’archeologo: lo scavo e lo studio dei reperti”.

Laboratorio didattico di simulazione di scavo archeologico per trasformarsi in un archeologo

e provare l’emozione di ritrovare antichi oggetti lasciati dall’uomo durante la Preistoria. 

Attività per bambini dai 6 anni in su. Prenotazione obbligatoria

(tel. 019.690020 – didattica@museoarcheofinale.it), costo 7,00 € a bambino. 

 Giovedì 2 novembre, ore 13.00-15.00 (I turno) e ore 15.00-17.00 (II turno),

 

“La Caverna delle Arene Candide: un santuario della preistoria europea”.

Escursione guidata da un archeologo alla zona della grotta, solitamente chiusa al pubblico per motivi di tutela,

considerata un punto di riferimento per gli studi sulla preistoria del Mediterraneo occidentale.

La Caverna delle Arene Candide ha conservato eccezionali sepolture del Paleolitico superiore (28mila-10mila anni fa)

e consistenti tracce di vita del Neolitico (8mila-5mila anni fa)

indagate scientificamente in oltre 150 anni di ricerca, restituendo importanti reperti

oggi in parte esposti presso il Museo Archeologico del Finale a Finalborgo. 

Iniziativa in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria.

Prenotazione obbligatoria (tel. 019.690020), massimo 10 persone, partecipazione gratuita. 

Possibilità di estensione della visita alla zona di interesse speleologico a cura del Gruppo Speleologico E.A. Martel di Genova.

Venerdì 3 novembre, ore 9.30, visita guidata al Museo Archeologico del Finale.

Attività per bambini e adulti. Prenotazione obbligatoria (tel. 019.690020 – didattica@museoarcheofinale.it), costo 5,00 € a partecipante. 

Venerdì 3 novembre, ore 10.30, “La pittura sulle pareti delle caverne come ai tempi della Preistoria”.

Laboratorio didattico dedicato al colore e all’arte del Paleolitico:

i bambini, dopo aver prodotto i pigmenti con terre naturali mediante macine e macinelli in pietra,

procedono a riprodurre disegni con il carbone di legna sulla parete di una caverna, per poi colorarli. 

I partecipanti si trasformeranno così in artisti della Preistoria. Attività per bambini dai 5 anni in su.

Prenotazione obbligatoria (tel. 019.690020 – didattica@museoarcheofinale.it), costo 7,00 € a bambino. 

Venerdì 3 novembre, ore 13.00-15.00 (I turno) e ore 15.00-17.00 (II turno),

“La Caverna delle Arene Candide: un santuario della preistoria europea”.

Escursione guidata da un archeologo alla zona della grotta, solitamente chiusa al pubblico per motivi di tutela,

considerata un punto di riferimento per gli studi sulla preistoria del Mediterraneo occidentale.

La Caverna delle Arene Candide ha conservato eccezionali sepolture del Paleolitico superiore (28mila-10mila anni fa)

e consistenti tracce di vita del Neolitico (8mila-5mila anni fa) indagate scientificamente in oltre 150 anni di ricerca,

restituendo importanti reperti oggi in parte esposti presso il Museo Archeologico del Finale a Finalborgo.